GRENDIZER CM's - REcolor - UFOロボ グレンダイザー

Purtroppo molti collezionisti conoscono la storia travagliata di questo modello uscito proprio durante il declino della casa di produzione, che da lì a breve chiuse definitivamente i battenti. Proprio a causa di questo, numerosi modelli sono afflitti da difetti di verniciatura (senza andare ad approfondire tutti gli errori tecnici limitanti) abbastanza evidenti che si uniscono ad una stato inaccettabile delle cosce di plastica non pitturata, mal incollate, macchiate e spesso ingiallite. L'unica colorazione di fabbrica ufficiale prevede quella stile Anime (c'è solo la variante per le corna, gialle o cromate oro) che di solito è la più richiesta in fase custom, ci arriva quindi un'interessante commissione di dargli un'inedita veste in stile SOC Bandai. Ecco così che il povero maltrattato Goldrake riprende nuova vita e sorprendentemente ci guadagna oltremodo.
Durante lo studio del modello si è deciso di non tralasciare alcuni dettagli importanti, come il rispetto per il vetrino trasparente che ho solo lucidato mentre all'interno è stato argentato per far meglio intravedere la sagoma del pilota, le corna bicolore e il loro sistema di aggancio con la creazioni di nuovi perni più robusti, gli occhi ben in evidenza, l'acciaio delle alabarde volutamente non lo stesso del corpo in modo da risaltare con un diverso effetto di luce, la rettifica del perno dell'alabarda che ora evita il rischio di rottura separandola, la creazione di uno spessore interno al ginocchio per evitare l'attrito della gamba sulla coscia ora pitturata ed infine le classiche nocche nere alle mani. Discorso a parte per le punte dei magli che di solito evito di fare in quanto di un materiale gommoso ostico alla pittura, però quelle di questo modello erano davvero messe troppo male con evidenti sbordature ed il bianco era quasi un grigio. Quindi ho cercato di trattarli con un ancorante speciale e colori vinilici, adesso senza stressarli troppo, dovrebbero mantenere la loro dignitosa figura. Non c'è stato molto da fare purtroppo per le articolazioni, sebbene abbia limato un pò i bordi del metallo, purtroppo nel movimento c'è sempre un rischio per la vernice come in origine a causa di un errore strutturale non risolvibile senza un lungo e complesso lavoro di cambiamento fisico dei meccanismi stessi, ma che non reputo nemmeno conveniente affrontare...in fondo possiamo ben "accontentarci" di questa versione di sola esposizione per il nostro statuario eroe di Fleed!

Customized by SchumyGo

SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = UFO Robot Goldrake (UFOロボグレンダイザー UFO Robo Gurendaizā)
  • model name = Grendizer
  • model line = Brave Gokin #40
  • model scale = n/a (h ~21 cm)
  • model brand = CM'S

 > WORK IN PROGRESS < 

 > VETRINA < 









GRENDIZER KA - Anime REcolor - UFOロボ グレンダイザー

E' la prima volta che tratto un modello King Arts e questo deriva da una singola richiesta specifica, non fa parte di una serie. Finalmente l'ho portato a termine cercando di essere più accurato possibile nel riproporre i colori del cartone animato e per ottenere il massimo risultato si è anche deciso di rinunciare alle parti trasparenti (che permettevano l'illuminazione delle stesse) a favore sia del rosso e sia del giallo vivo pieno. La fase di preparazione è stata un pò lunga perchè non potendo immergere i pezzi nello sverniciatore (a causa dei magneti presenti all'interno), sono stati trattati tutti singolarmente per abradere la vernice originale. Infine la scocca removibile è stata bloccata, ma in modo reversibile. Sono rimasto molto soddisfatto, avrei giusto fatto le parti "bianche" più tendenti al grigio, ma mi è stato chiesto di tenermi su toni più chiari (comunque non è mai un bianco puro, a differenza delle lame dell'arma).

Customized by SchumyGo

SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = UFO Robot Goldrake (UFOロボグレンダイザー UFO Robo Gurendaizā)
  • model name = Grendizer
  • model line = Diecast Figure Series
  • model scale = n/a (h ~25 cm)
  • model brand = KING ARTS

 > WORK IN PROGRESS < 

 > VETRINA < 










Artemis A [resin kit] - アルテミスA

Rarissima resina risalente ad un Wonder Festival del 2014 (©Go Nagai - Yoshiaki Tabata - Yuuki Yogo / Dynamic Planning), è un modello completamente articolato. Purtroppo l'unico pezzo trovato era di seconda mano, che la nostra committente ha comprato all'estero e fatto inviare a noi per poter ripristinare funzioni ed aspetto come da immagini originali del pezzo.
Dunque siamo stati costretti a rimuovere la pittura applicata dal precedente proprietario, sistemare i problemi di superficie emersi e correggere alcuni problemi tecnici per consentire un movimento più sicuro.
Infine abbiamo creato i colori cercando di avvicinarsi a quelli di riferimento, che non sono i colori originali di Artemis nel manga, ma un'interpretazione di Cerberus Project (in verità più vicino allo schema di una Diana classica).

Modelled by SchumyGoJackie

SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = Shin Mazinger ZERO (真マジンガーZERO)
  • model name = Artemis A
  • model line = GK
  • model scale = no scale (h 21,5 cm circa)
  • model brand = Cerberus Project

SKY ARROW - CUSTOM [Metallic colors ver.] 惑星ロボ ダンガードA


Eccoci alla seconda nostra Sky Arrow popy, dopo la prima nel 2016 ricolorata ispirandosi a Bandai, ora abbiamo la versione in abbinamento al Danguard Yamato Metallic ver. (bianco perla, blu metallico meno scuro e rosso vivo), da non confondere coi colori Normal o peggio Plated. Ricordiamo per i pochi a non saperlo, che i colori della vintage sono diversi e non rispettano lo schema corretto del cartone animato, soprattutto i vetrini che in origine sono gialli. Questa aveva anche il meccanismo di aggancio frontale rotto ed è stato ripristinato grazie alla modifica nella scocca e l'inserimento di un magnete.

Customized by SchumyGo 

SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = Danguard (惑星ロボ ダンガードA Wakusei robo Danguard Ace)
  • model name = Sky Arrow
  • model line =  Shogun action vehicles
  • model scale = n/a (W 14 cm / L 13 cm circa)
  • model brand = Popy / Mattel

DANGUARD normal Custom [Yamato Diecast] 惑星ロボ ダンガードA



Eccomi una seconda volta a lavorare sul diecast Yamato, con interventi simili al primo storico custom eseguito nel 2013. Abbiamo la solita nuova testa più grande e non trasformabile corredata di copertura per maggiorare il collo, allungamento braccia con una porzione di alluminio, nuovi pugni chiusi più proporzionati da esposizione, cosce rivestite ed allungate, frecce della gambe magnetiche.
Infine essendo questa volta la versione normal in pratica ci troviamo con colori Anime, che ho cercato di riprendere nelle tonalità più simili possibili per integrarli al meglio.

Customized by SchumyGo
SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = Danguard (惑星ロボ ダンガードA Wakusei robo Danguard Ace)
  • model name = Danguard A
  • model line =  GN-U HAGANE
  • model scale = n/a (h 27 cm circa)
  • model brand = Yamato

 > VEDI ALBUM VETRINA < 

  




  

VENUS Classic MZK [GX-12 Custom] グレートマジンガー

Questo era nato come semplice intervento parziale per cambiare solo alcuni dettagli sulla Venus classica per farla diventare quella che appare in Mazinkaiser. Purtroppo però mi sono ritrovata davanti ad uno dei più grandi svarioni di Bandai mai visti prima, questa ristampa (è la GX-12 contenuta in blister invece del polistirolo) aveva davvero troppi difetti di colore tra imprecisioni e sporco, dalle foto è poco visibile ma dal vivo era talmente messa male che mi sono vista costretta a sverniciarla completamente e pitturare tutto da zero (capelli esclusi). Con l'occasione per restare più aderenti alla versione animata ho tolto anche ogni traccia di colori metallizzati. Unica modifica è stata sulla seconda coppia di missili pettorali con spicchi bianchi che richiamano i tanti riflessi fissi dei disegni ed una fossetta al centro sempre in linea con i riferimenti. Il risultato, integrato al mio meglio con lo stile soc, direi appaia molto convincente. ;)

Customized by Jackie

SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = Great Mazinger (グレートマジンガー Gureeto Majinga)
  • model name = Venus Ace GX-12
  • model line = SOC (Soul Of Chogokin)
  • model scale = n/a (h 16 cm)
  • model brand = BANDAI

VENUS MoMo - [AF Custom]

Un lavoro molto particolare, tratto da un raro soggetto scoperto per caso... Dato che ad un amico appassionato di stile Fewture Gokin è subita piaciuta appunto per poterla affiancare a questi, è partito il progetto: generare da questa MoMo una Venus alternativa. Purtroppo la qualità come action figure è davvero scarsa e non è stato facile lavorarla. In primis quasi tutti gli snodi si rompevano o si sfilavano al minimo movimento, perciò li ho sostituiti con altri similari, mentre quelli alle ginocchia sono dei mecha joints Kotobukiya per i quali è stata ricostruita una sede idonea nelle gambe. Ho pensato poi di cambiare anche altri elementi per dare delle proporzioni migliori, perciò per riassumere: aggiunto il viso preso da un mio modello custom, cambiate le spalle, rimodellato il petto e corretta a caldo l'eccessiva curvatura delle gambe. Applicato anche nuove ginocchiere, mentre le sue originali spostate sopra ai polpacci per favorire una modalità di volo, infatti ho aggiunto anche uno zaino a due code formate con i suoi cannoni modificati, che così avranno un doppio utilizzo. Infine modificati i piedi aggiungendo la punta alla scarpa sia per estetica e sia per stabilità. Pittura metallizzata con schema colore totalmente a mio estro, abbastanza fedele alla controparte classica seppur con qualche variante, finitura lucida.

Customized by Jackie

SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = n/a (by Masahiro Shimamoto)
  • model name = Hi-rirdine
  • model line = MoMo (Mobil-Movementess)
  • model scale = n/a (h 20 cm)
  • model brand = Original Effect


 > ALBUM WIP < 








GINGUISER diecast collection [restored] ギンガイザー

Il set Ginguiser diecast della Fewture è un pezzo di collezione attualmente molto raro e quotato, purtroppo altrettanto lo è la precarietà dello stesso. Tecnicamente afflitto da verie problematiche, in primis una verniciatura debole che tende a crepare o sollevarsi con grande facilità, amplificato dalla mancanza in diversi punti di spazi adeguati al movimento, con attriti che inevitabilmente segnano la vernice. Mi è stato affidato dall'amico Marco di Potere Robotico (grazie della fiducia) un set molto rovinato da poter recuperare in modo dignitoso e meno invasivo possibile.
Segue l'analisi dei singoli robot con gli interventi eseguiti.

Granfighter (グランファイター): Purtroppo era talmente compromesso da crepe, segni e punti di vernice saltati (non tutto ben visibile in foto) che non è stato possibile effettuare ritocchi, ma solo una totale riverniciatura. Dunque è stato del tutto portato a nudo, spazzolato il metallo e pitturato da capo, ovviamente cercando di avvicinarsi al meglio alle cromie originali. Ho provveduto solo a limare i bordi di addome e braccia lì dove la plastica presentava imprecisioni, inoltre è stato necessario effettuare una modifica alle spalle inserendo uno spessore che le distanzia di mezzo millimetro dal corpo durante la rotazione, altrimenti avrebbe continuato a graffiarsi al minimo movimento. Anche se in realtà secondo una mia analisi personale una modifica strutturale più approfondita aiuterebbe molto il modello, non ho alterato altro non essendo questo l'intervento richiesto, al fine di rispettare giustamente il suo aspetto originale. Sistemato anche il nero sull'ascia di guerra e il manico della spada. Unici elementi originali sono le mani e la parte posteriore della testa.
Bull Gayder (ブルゲイダー): è stato ricolorato solo l'addome giallo poichè presentava vistose crepe, ma per evitare di rifare l'intero corpo che stava invece molto bene, ho operato solo in quella zona alleviando i segni con carta abrasiva e mascherato con cura. Riverniciati totalmente con rosso e giallo anche i due elementi in plastica ai lati della gambe, l'intere solette e la mazza ferrata, mentre solo un piccolo ritocco al lato caviglia dove aveva subito una brutta ammaccatura.
Spin Lancer (スピンランサー): Sulla versione gokin operato solo sugli avambracci, rifatti da zero cercando di ricreare la tinta azzurra idonea e la sua finitura satinata. La versione piccola in plastica invece era la più debole, per cui è stato necessario ripulire le parti bianche, pitturare avambracci, spalle, bacino e addome (purtroppo quest'ultimo forzatamente poichè il corpo è tutto un pezzo e la vernice non ha retto alla mascheratura seppur leggera).

Modelled by SchumyGo 

SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = Ginguiser (Gingaizer - ギンガイザー)
  • model name = Ginguiser
  • model line = DX die-cast Collection
  • model scale = n/a (h 18 cm)
  • model brand = Fewture

 > ALBUM VETRINA <

 > ALBUM WIP < 







Aphrodai Nagai concept ver. [GX-08 custom] マジンガーZ


Ecco una versione speciale di Afrodite ispirata ad una illustrazione a colori nota in Giappone che fu anche quotata ad un prezzo ragguardevole.
Un concept di Go Nagai dove non solo cambia la livrea del robot, ma spicca l'elemento bizzarro del viso umanoide, al quale non siamo abituati per questo soggetto.
Nonostante le perplessità iniziali dato l'aspetto inusuale, ho deciso di accogliere la sfida e seguire questo riferimento (che ha la sua importanza collezionistica) adattando il tutto in chiave chogokin. Ho sfruttato ovviamente i pezzi e le proporzioni della mia già collaudata Shin Aphrodai andando a modificare ed adattare la nuova parte frontale, in contemporanea ho anche lavorato su una nuova testa "meccanica" personalizzata su richiesta da poter intercambiare. Ho usato una GX-08 40th e una Mazinger's Angel, le due versioni differiscono anche sulla scelta del giallo, classico per una e metallizzato per l'altra.
Il lavoro di pittura ha voluto maggior tempo in quanto realizzato tutto con vernice ad aerografo e più fasi di mascheratura, nessuna applicazione di decalcomanie o simili, solo tanta pazienza. Una piacevole parantesi per aggiungere nuove esperienze e contenuti.

Customized by Jackie

SCHEDA - INFO MODELLO -
  • serie = Mazinger Z (マジンガーZ Majingā Z)
  • model name = Aphrodai A GX-08
  • model line = SOC (Soul Of Chogokin)
  • model scale = n/a (h 16 cm)
  • model brand = BANDAI

  > VEDI VETRINA <